Conferimento incarico pagamento e spedizione telematica modelli F24

Impegno personale
alla gestione del modello
f24 telematico

F24 TELEMATICO


L'art. 37, comma 49, DL n. 223/2006 ha introdotto l'obbligo, nei confronti dei soggetti titolari di partita IVA (imprenditori individuali, lavoratori autonomi, società di persone, società di capitali, ecc.), di effettuare i versamenti delle imposte e dei contributi mediante modello F24 avvalendosi esclusivamente di modalità telematiche, anche tramite intermediari.
L'obbligo in esame
non riguarda i contribuenti senza partita IVA (privati, collaboratori di impresa familiare, soci di società , ecc.), i quali potranno continuare ad effettuare i propri versamenti presentando il mod. F24 cartaceo in banca/posta. Si presume comunque che questa deroga avrà vita breve.

MODALITÀ DI PAGAMENTO TELEMATICO

Al fine di assolvere l'obbligo di versamento telematico, decorrente dall'1.10.2006, l'Agenzia delle Entrate nella Circolare 4.8.2006, n. 28/E ha specificato che il contribuente può:

1. utilizzare il servizio "F24 online" che consente al contribuente di effettuare direttamente, tramite Internet, l'invio del mod. F24 e il pagamento di quanto dovuto senza doversi recare presso una banca. A tal fine è necessario disporre di un c/c presso una delle banche che hanno stipulato l'apposita convenzione con l'Agenzia delle Entrate (praticamente tutte ma non le Poste italiane), nonché del codice Pin (pincode) attribuito dall'Agenzia delle Entrate;

2. avvalersi di un intermediario abilitato (Commercialista): quest'ultimo, per l'effettuazione dei pagamenti, deve utilizzare il servizio "F24 cumulativo" che consente allo stesso di inviare telematicamente, tramite Entratel, il modello di versamento. Sostanzialmente il commercialista comunica all'agenzia delle entrate la somma che il cliente deve pagare, il numero di c/c del cliente da cui effettuare il prelievo delle somme da pagare e la data di addebito dello stesso;

3. mediante il servizio home banking (Cbi - Corporate Banking Interbancario) offerto dalle banche. Tale strumento richiede la disponibilità, presso una banca, di un conto corrente. In tal modo è il contribuente stesso che comunica alla banca l'importo da pagare ed il c/c da utilizzare. A sua volta la banca accredita le somme al fisco mediante la procedura telematica imposta dal Fisco stesso.

Visto quanto sopra e considerata la riservatezza e la delicatezza dei dati da comunicare al fisco, lo studio consiglia di provvedere autonomamente al pagamento di tasse e contributi utilizzando il sistema home banking piuttosto del sistema f24 online; questo in quanto l'home banking è quasi sempre fornito gratuitamente dalle banche, le banche stesse danno maggior assistenza al cliente in caso di problemi sulle procedure ed infine il sistema home banking può essere utilizzato per tutti i rapporti intercorrenti con la propria banca. Ovviamente lo studio continuerà a fornire il modello F24 cartaceo ai clienti i quali poi provvederanno al pagamento in base alle procedure scelte.
LO STUDIO NON POTRA' DARE ASSISTENZA SUL FUNZIONAMENTO DEL HOME BANKING.
Nel caso in cui si decidesse di avvalersi del servizio di intermediazione fiscale fornito dallo scrivente studio, lo studio si rende disponibile a fornire tale servizio mediante il servizio F24 cumulativo solo per i modelli F24 compilati dallo studio. Pertanto ogni cliente dovrà fornirci il numero di c/c su cui effettuare l'addebito mediante delega scritta. Il conto corrente deve essere obbligatoriamente intestato al contribuente (anche congiuntamente con altre persone).
PERTANTO CHI NON SIA IN POSSESSO DI UN C/C NE È OBBLIGATO ALL'APERTURA.
Esistono particolari procedure per coloro che non sono in grado di aprire un c/c (a causa di fallimenti, protesti ecc.); tali procedure verranno discusse con i diretti interessati.

COSTI PER IL SERVIZIO DI INTERMEDIAZIONE FISCALE
Il compenso (a causa dell'aggravio di costi per lo studio, quali nuovi programmi, polizze assicurative, ecc..) per il servizio di pagamento e spedizione telematica è stabilito in un importo forfettario pari a 10,00 euro per ogni delega (pari al minimo del tariffario professionale).

Nell'ipotesi in cui Lei intenda conferire allo Studio l'incarico per il servizio, è necessario far pervenire entro il 01 ottobre, debitamente sottoscritto, l'allegato modulo "Conferimento incarico pagamento e spedizione telematica modelli F24" - allegato A.
Qualora invece vogliate provvedere autonomamente alla presentazione del modello F24, vi invitiamo ad inviarci sempre entro il 01 ottobre, l'allegato modulo "Impegno personale alla gestione del modello F24 telematico" - allegato B.